Formazione

Immagine sezione Formazione

Seminari

Vivere e studiare all'estero

  • Immagine evento
  • Data e ora

    14 ottobre 2016 ore 15.00

    Costo

    gratuito

    Relatori

    Flaminia Bizzarri, Grazia Fassorra, Raffaele Pirola, Susanna Brunello

Contenuti

Il corso mira a fornire ai partecipanti strumenti per: - Promuovere le esperienze di studio all’estero dei propri alunni o di ospitalità di studenti stranieri in Italia nella propria scuola come strumenti per stimolare curiosità, capacità di dialogo e di confronto con culture diverse; - Programmare le esperienze di mobilità secondo le “linee di indirizzo sulla mobilità studentesca internazionale individuale” emesse dal MIUR con Nota 843 del 10 aprile 2013; - Sviluppare attività di innovazione didattica e valutazione per competenze in ambiti formali, informali e non formali.   Programma e relatori:

Flaminia Bizzarri – Responsabile Relazioni con le Istituzioni Educative - Ufficio Intercultura Roma Coordinamento e gestione domande e risposte ai relatori - Coerenza di obiettivi educativi fra Intercultura e scuola, elementi di qualità dei programmi di Intercultura previsti nelle linee di indirizzo del MIUR (prot. 843/2013)

L'esperienza di un Istituto Scolastico (testimonianza del dirigente, dei docenti e degli alunni)  La scuola sostiene il processo di internazionalizzazione, organizza e sostiene  le esperienze di studio all'estero come  parte integrante dei percorsi di formazione e istruzione, valorizza i suoi alunni,prevede percorsi flessibili e individualizzati: perché lo fa e come si fa.  Incentiva, inoltre, il senso di protagonismo, di responsabilità, di autonomia e metodo nello studio dei propri alunni. Incoraggia l’innovazione didattica dei propri docenti e buone pratiche  di  valutazione: indicazioni per la valutazione per competenze in ambiti formali, informali e non formali  

Grazia Fassorra - Il parere dell’Associazione Nazionale Presidi.  L’educazione interculturale come tratto distintivo dell’offerta formativa. Mobilità studentesca (in entrata e in uscita) messa a sistema nei POF e nelle certificazioni di qualità delle  scuole: programmazione e non estemporaneità delle attività, organizzazione e definizione dei ruoli (CdC, docenti, alunno, gruppo classe, collaborazione con Intercultura)

Raffaele Pirola - Responsabile Comunicazione e Sviluppo - Ufficio Intercultura Milano-   Caratteristiche  distintive del progetto educativo di Intercultura Onlus, delle sue attività e dei suoi programmi

Direttore responsabile: Dott. Roberto Ruffino – Segretario Generale Fondazione Intercultura 


Destinatari

Dirigenti di nuova nomina, dirigenti scolastici, docenti referenti per gli scambi

ALLEGATI: