Formazione

Immagine sezione Formazione

Seminari

Scambi studenteschi ed educazione interculturale: Scuola, Università e mondo del lavoro a confronto

  • Immagine evento
  • Data e ora

    28 aprile 2015 ore 15

    Costo

    gratuito

Contenuti

Il corso mira a fornire strumenti per promuovere le esperienze di studio all’estero dei propri alunni come opportunità per sviluppare le competenze trasversali necessarie per affrontare con successo gli studi universitari e/o il mondo del lavoro e  promuovere un confronto tra scuola superiore e Università nell’ottica di una maggiore integrazione volta a preparare adeguatamente le nuove generazioni di studenti. ​Direttore responsabile: Dott. Roberto Ruffino – Segretario Generale Fondazione Intercultura



Flaminia Bizzarri – Responsabile Ufficio Relazioni con le Istituzioni Educative INTERCULTURAIntroduzione, coordinamento e gestione domande e risposte per i relatori

Monica Mantovani – Ricercatrice IPSOSPresentazione dati Rapporto 2014 dell'Osservatorio sull'Internazionalizzazione delle Scuole -  Cambiamenti nel processo di internazionalizzazione della scuola negli ultimi anni. I dati rilevanti dell'ultima ricerca: cosa bisognerebbe fare per preparare adeguatamente gli studenti all'accesso alle università/mondo del lavoro e come le esperienze di studio all'estero contribuiscono a sviluppare nei ragazzi le competenze trasversali che Università e mondo del lavoro richiedono.

Debora Infante – Dirigente scolastico Istituto Scolastico “Francesco Nitti” di PotenzaIl commento della scuola ai dati dell'Osservatorio - Quali sono state le scelte come preside in fatto di internazionalizzazione e come sono stati sensibilizzati i docenti. Quali consigli darebbe alle altre scuole per avviare con forza questo processo e perché 

Paola D’Antonio – Pro Rettore con Delega DSA e Disabilità Università degli Studi della BasilicataIl commento dell'Università ai dati dell'Osservatorio  - La terza iniziativa prioritaria del piano Europa 2020 sostiene la mobilità come strumento per migliorare i livelli di istruzione e per aiutare i giovani a competere sul mercato del lavoro. Quali scelte in questa direzione sono state fatte dalla Università della Basilicata e quali sinergie avviate con le scuole secondarie in modo da creare una cultura della mobilità e valutare le competenze acquisite nell'esperienze di studio all'estero 

Il commento del mondo del lavoro - Conoscenza delle lingue, capacità relazionali, di adattamento/flessibilità, creatività, problem solving: in che modo il mondo del lavoro cerca giovani che abbiano sviluppato queste competenze? Che peso ha un'esperienza di studio all'estero al momento del colloquio di assunzione? Quali sono le ragioni e la ricaduta di un investimento sui giovani?


Destinatari

Docenti tutor, dirigenti e docenti delle scuole secondarie superiori

ALLEGATI: